CONTROLLI NON DISTRUTTIVI


I Controlli non Distruttivi, senza alterare in alcun modo il materiale, sono in grado di fornire informazioni sullo stato delle imperfezioni di un prodotto, sulla sua compattezza e sui risultati delle successive lavorazioni sino al prodotto finito, o di monitorare il degrado di strutture in servizio

IN SEDE

  • ESAME VISIVO (VT)
  • RADIOGRAFIE (RT)
  • ULTRASUONI (UT)
  • LIQUIDI PENETRANTI (PT)
  • MAGNETOSCOPIA (MT)
  • PROVE DI TENUTA (LT)
  • CORRENTI INDOTTE (ET)
  • PERMEABILITA’ MAGNETICA
  • ESAMI ENDOSCOPICI CON VIDEOREGISTRAZIONE E MISURA DEL DIFETTO

FUORI SEDE

  • ESAME VISIVO (VT)
  • RADIOGRAFIE (RT)
  • ULTRASUONI (UT)
  • LIQUIDI PENETRANTI (PT)
  • MAGNETOSCOPIA (MT)
  • PROVE DI TENUTA (LT)
  • CORRENTI INDOTTE (ET)
  • PERMEABILITA’ MAGNETICA
  • ESAMI ENDOSCOPICI CON VIDEOREGISTRAZIONE E MISURA DEL DIFETTO
  • ESTENSIMETRIA
  • DUREZZE IN CAMPO
  • ANALISI E REPLICHE METALLOGRAFICHE
  • ANALISI CHIMICHE (PMI)

I metodi più comunemente utilizzati sono: l’esame visivo, la radiografia, gli ultrasuoni, la magnetoscopia, i liquidi penetranti, la rivelazione di fughe e ancora: le correnti indotte, la termografia, l’estensimetria, l’emissione acustica, la permeabilità magnetica.

Il successo dei risultati di queste prove è legato in gran parte alla preparazione dei tecnici che le eseguono e ne interpretano i risultati. Il personale OMECO che esegue i controlli non distruttivi è certificato II livello in accordo alla UNI EN ISO 9712 (ex UNI EN 473) dal CICPND e qualificato in base alla SNT-TC-1A. Esegue controlli in sede e fuori sede. OMECO ha nel Suo organico anche un III livello nei metodi MT-PT-RT-VT ed un III livello nei metodi UT - MT - PT.

Il nostro personale è approvato PED in tutti i metodi.